venerdì 28 aprile 2017

RUG il piatto doccia morbido



Da oggi presso il nostro show-room è disponibile RUG  il bellissimo piatto doccia in Plylite della Glass 1989, alto 45mm,disponibile nei colori:canapa, bianco e grigio.
In più, avendo una copripiletta in finitura, riesce a nascondere totalmente lo scarico rendendolo un elemento che dona un design molto minimal al vostro spazio doccia.
Il piatto doccia Rug si può avere anche su misura, risolvendo problemi tecnici che spesso capitano.
Ma il particolare più significativo di questo piatto doccia è il piano calpestabile morbido, che potrete toccare con le vostre mani venendolo a vedere presso il nostro show-room.

Scopri di più.
SCARICA LA SCHEDA TECNICA DEL PIATTO DOCCIA RUG.


venerdì 21 aprile 2017

Tavolo QUARK BY GIPI LE SEDIE


Oggi presentiamo il tavolo quark di GIPI LE SEDIE , un'azienda che sempre stata attenta all'originalità ed alla qualità dei suoi prodotti, 
un tavolo dal design raffinato disponibile in diversi materiali, colori e forme diverse, è possibile visionarlo presso il nostro show room
di Padula (Sa).Intanto le informazioni più dettagliate su:materiali, forme e misure le puoi sul CATALOGO QUARK.
Quark ovale

Quark vetro




giovedì 9 marzo 2017

Come scegliere la parete attrezzata




Lavorando in sala mostra, una delle domande a cui devo rispondere è : Come comporre la parete attrezzata?
Come sempre, riesco ad arrivare al dunque, facendo una serie di domande al cliente:
Su che stile indirizzare la scelta( classico, moderno ecc.), quali sono le tue abitudini (leggi molto, ti piace avere una zona tv attrezzata?) e d altro.

Spesso anche dopo aver venduto la parete, i clienti mi chiamano chiedendomi quanta è la grandezza massima del televisore che possono acquistare, e mi chiedono per un 55'' 60'' anche 80'' pollici, per convertire i pollici con le misure dello schermo vi consiglio questo utile strumento calcola la grandezza dello schermo in base ai pollici ,
ma questa non è l'unica misura da tener presente, perché a tutti piace avere un cinema in casa , ma non tutti hanno lo spazio a disposizione,perché a volte uno schermo troppo ampio in uno spazio piccolo può risultare 
molto fastidioso da guardare, per questo vi consiglio quest'altra tabella molto interessante:
Per quanto riguarda le abitudini è ovvio che se il cliente legge molto, ha bisogno di avere molti elementi a giorno, come se è un appassionato di argenteria deve considerare qualche vetrinetta in più.ò

Per la scelta del modello cliccando qui trovi tutte le soluzioni che offriamo ed anche i salotti da accostare.


lunedì 30 gennaio 2017

ARREDO COMPLETO A € 7990,00









Parte oggi la grande offerta FILMAP un arredamento completo a € 7990,00.
Ecco cosa comprende l'offerta:



1.Cucina componibile da 3,60m disponibile in vari colori laccati ed effetto legno, completa di :FRIGO COMBY CLASSE A+, PIANO COTTURA DA 75CM  con 5 fuochi, LAVASTOVIGLIE CLASSE A+, FORNO CLASSE A , E FORNO MICROONDE MARCA CANDY,


2.Parete attrezzata da 270cm disponibile in vari colori.

3. Salotto con porta oggetti in rivestimento mozart, disponibile in vari colori Misura 270x235 cm


4.Tavolo in legno 160 x 90 disponibile anche in legno bianco frassino, allungabile fino a 350 cm.

5. Sei sedie in metallo con rivestimento in pelle rigenerata, disponibili in vari colori.


6. Camera da letto moderna con: letto ,gruppo letto, armadio 3 ante scorrevoli completo di rete a doghe modello top e materasso in memory foam. Con possibilità di cambiare i colori.

TUTTO QUESTO A SOLI € 7990,00 finanziabili anche per l'intero importo e con la possibilità di aderire al bonus mobili per avere un altro 50% di sconto.

nb:I prezzi sono completi di iva trasporto e montaggio entro i 60 km dalla nostra sede di Padula (Sa) con possibilità di accedere al finanziamento  a tassi agevolati per l'intero importo.
Il cliente inoltre ha anche la possibilità di personalizzare l'offerta cambiando qualche elemento.
La società Fil.ma.p snc ha la possibilità senza nessun preavviso di variare la presente offerta.

sabato 21 gennaio 2017

FILMAP ARREDAMENTI COLLEZIONE INVERNO 2017


Oggi vi presentiamo la nostra brochure ''Collezione inverno 2017''
una piccola brochure in formato pdf , che potete scaricare in anteprima  e visionare sui vostri :pc, smartphone e tablet.
E' una piccola anteprima di quelli che sono i nostri prodotti di nicchia prima di visitare il nostro show-room
Vi aspettiamo..

Clicca quì per scaricare la brochure.

sabato 14 gennaio 2017

Componi la tua offerta sposi


Per le coppie che devono arredare oltre al bonus mobili prorogato per il 2017 , anche noi abbiamo delle ottime offerte, attenzione offerte che non  intaccano la qualità dei prodotti.


A partire dalle cucine con l'offerta di Natale che abbiamo prorogato fino al 31 Marzo 2017, e l'OFFERTA DI SOFA TEAM CHE CONTINUA, Vieni ne nostro show room dove troverai tanti prodotti a prezzi super scontati .
Porta una piantina o richiedi la nostra visita a casa tua e un tecnico specializzato prenderà le misure e ti farà una soluzione personalizzata senza nessun costo.
Chiama al 097574730 e prendi appuntamento.


clicca quì per l'offerta dei salotti
clicca quì per l'offerta cucine

Scopri i bonus mobili per le giovani coppie


Bonus mobili 2017: requisiti, importo e documenti da conservare:
Il Bonus mobili è stato prorogato anche per il 2017 con l’approvazione definitiva della Legge di Bilancio. Ecco i requisiti, l’importo dell’agevolazione e i documenti da conservare per la detrazione Irpef al 50%.
Bonus mobili 2017: sarà possibile detrarre le spese per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici fino al 31 dicembre 2017.

La proroga dell’agevolazione, diventata definitiva con l’approvazione della Legge di Bilancio 2017, conferma l’ammissione del beneficio tra quelli previsti nel pacchetto edilizia dei bonus casa, anche per il prossimo anno. I contribuenti e le giovani coppie che hanno in programma di acquistare mobili ed elettrodomestici hanno ancora un anno di tempo per poter usufruire della detrazione Irpef del 50%.
Diventa ufficiale la possibilità di usufruire dell’agevolazione fiscale pensata dalla Legge di Stabilità 2016 come misura per agevolare le giovani coppie. Il Bonus mobili prevede notevoli sgravi fiscali per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici ma tra i requisiti richiesti ai contribuenti per il prossimo anno c’è l’aver effettuato lavori ammessi alla fruizione del bonus ristrutturazioni.
Infatti tra i requisiti necessari per essere ammessi all’agevolazione figura l’aver effettuato lavori di ristrutturazione edilizia entro il 31 dicembre 2017.
Nel rispetto dei requisiti richiesti, con il Bonus mobili 2017 si avrà diritto allo sconto Irpef sulla metà dell’importo speso per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, per un massimo di 10.000 euro di spesa.
Il Bonus mobili prevede agevolazioni per acquisti sostenuti dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2017 e riguarda la riqualificazione immobiliare e l’acquisto di elettrodomestici di classe energetica A+ o A.
Per richiedere il Bonus bisognerà prestare attenzione ai documenti da conservare e alle modalità di pagamento: le istruzioni sono state fornite dall’Agenzia delle Entrate e prevedono il pagamento tramite “bonifico parlante”.
Quali sono i requisiti per richiedere il Bonus mobili 2017? Ecco nello specifico l’importo dell’agevolazione, la spesa ammessa e i documenti da conservare e presentare per ottenere lo sconto sui nuovi acquisti.

Bonus mobili 2017: requisiti, importo e documenti utili. Ecco la guida completa

Nel pacchetto della agevolazioni per la casa, la Legge di bilancio 2017 ha confermato anche il Bonus mobili per tutto il 2017. Accanto alle agevolazioni previste per le ristrutturazioni, la riqualificazione energetica Ecobunus ed il sismabonus per lavori di adeguamento antisismico, la conferma dello sconto Irpef del 50% sull’importo speso per la riqualificazione della propria abitazione è un’ulteriore buona notizia arrivata a seguito dell’approvazione della Legge di Bilancio 2017.
Con il Bonus mobili 2017 sarà possibile detrarre attraverso la dichiarazione dei redditi annuale anche i costi relativi all’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe elettronica A+ e A, con un limite di spesa di 10.000 euro o 16.000 euro per le giovani coppie che comprano la prima casa.
Nella manovra finanziaria 2017/2019 è stato però stabilito che la proroga del Bonus riguarda soltanto le spese sostenute dai contribuenti che, tra il 26 giugno 2012 e il 31 dicembre 2017 hanno effettuato o hanno intenzione di fare interventi di ristrutturazione immobiliare. Si tratta di uno dei requisiti indispensabili: il Bonus Mobili è legato al Bonus ristrutturazioni 2017.
Potranno essere portate in detrazione le spese per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici effettuata nel periodo compreso tra il 6 giugno 2013 e il 31 dicembre 2017; quindi, anche per chi dovrà ancora comprare mobili, elettrodomestici e arredi è aperta la proroga per tutto il prossimo anno.

Bonus mobili 2017: i requisiti per richiedere il bonus

Lo sconto Irpef previsto dal Bonus mobili 2017 non è aperto a tutti: ci sono specifici requisiti da rispettare per ottenere l’agevolazione.
Ancora non è chiaro se con l’emanazione dei decreti attuativi della Legge di Bilancio 2017 l’agevolazione sarà estesa a tutti i contribuenti o se resterà legato ai lavori di ristrutturazione. Per ora si ipotizza che non ci saranno ulteriori estensioni del beneficio ma per le conferme bisogna attendere.
Per ora, la proroga del Bonus per il 2017 è concessa soltanto in favore di chi ha effettuato lavori di ristrutturazione sul proprio immobile o li effettuerà entro il 31 dicembre 2017
Per poter usufruire della detrazione d’imposta i lavori di ristrutturazione dovranno mantenere le dimensioni dell’immobile originarie. Inoltre, il Bonus mobili 2017 potrà essere richiesto soltanto per determinate categorie di acquisti.
requisiti della spesa per i quali si potrà richiedere il Bonus mobili 2017 sono:
  • acquisto di mobili ed elettrodomestici in concomitanza con interventi di ristrutturazione che rientrino nel Bonus ristrutturazioni;
  • acquisto di arredi e mobili ad incasso dal 1° gennaio 2017;
  • acquisto di elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni) e apparecchiature con etichetta energetica dal 1° gennaio 2017.
Il Bonus mobili potrà essere richiesto da tutti i contribuenti residenti in Italia o all’estero che sono assoggettati all’Irpef o dai titolari di società con reddito sottoposto alla tassazione Ires.
Inoltre, possono chiedere la detrazione anche il coniuge, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado se conviventi con il proprietario o su chi gode dei diritti di utilizzo.
Può essere richiesto in caso di compromesso o contratto preliminare se questo è stato regolarmente registrato.
Nel caso di lavori effettuati in proprio, il Bonus mobili 2017 spetta per le spese relative all’acquisto di materiali e dei mobili.

Bonus mobili 2017: l’importo dell’agevolazione

L’acquisto di arredamenti, mobili da incasso o di elettrodomestici potrà essere agevolato con lo sconto del 50% Irpef entro il limite massimo di 10.000 euro di spesa.
Per le giovani coppie, anche conviventi more uxorio, sarà possibile portare in detrazione fino a 16.000 euro di spesa.
La novità è che le giovani coppie che convivono da almeno 3 anni e in cui almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni che comprano una casa da usare come abitazione principale potranno usufruire della detrazione su una spesa più alta.
Il rimborso dell’imposta previsto dal Bonus mobili 2017 verrà erogato a favore del contribuente in 10 rate annuali e nella dichiarazione dei redditi bisognerà inserire i dati catastali dell’immobile per il quale si vuole richiedere la detrazione Irpef.
Nel modello 730 andranno indicate le spese sostenute per l’arredo degli immobili. Le spese sostenute andranno inserite nel Quadro E, sezione III C rigo E57. Il Bonus mobili può essere richiesto anche per diverse abitazioni: il limite di 10.000 euro, infatti, riguarda l’acquisto di mobili ed elettrodomestici per singola unità abitativa.
Per ottenere il rimborso dell’Irpef, i contribuenti dovranno avere cura di conservare la documentazione dell’acquisto, così come dovranno ricordarsi di pagare con bonifico “parlante”. Che significa?
Ecco documenti e dettagli sul pagamento.

Bonus mobili 2017: documenti da conservare e come pagare

Per poter usufruire del Bonus mobili 2017, gli acquirenti dovranno presentare specifica documentazione che attesti la compravendita all’Agenzia delle Entrate.
Quindi, per usufruire del Bonus mobili bisognerà conservare i documenti che attestino il pagamento (ricevuta del bonifico, ricevuta di avvenuta transazione, per i pagamenti con carta di credito o di debito, documentazione di addebito sul conto corrente) e le fatture di acquisto dei beni, riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquisiti.
Nel bonifico bisognerà inserire i seguenti dati:
  • CausaleBonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986;
  • codice fiscale del destinatario della detrazione;
  • numero di partita Iva o codice fiscale del destinatario del bonifico (rivenditore).
L’Agenzia ha specificato recentemente che sono ammessi al Bonus mobili anche i pagamenti effettuati tramite carta di credito o bancomat. Nello scontrino, nel caso in cui il rivenditore non emetta fattura, è necessario siano specificati codice fiscale dell’acquirente e la natura dell’acquisto, ovvero la quantità e la qualità dei beni acquistati.
In mancanza dei dati dell’acquirente, il Bonus mobili potrà essere usufruito, a condizione che lo scontrino riporti la natura, la qualità e la quantità dei beni acquistati e sia riconducibile al contribuente titolare della carta.
In questo caso, per usufruire del Bonus mobili, lo scontrino del pagamento dovrà indicare, tra i dati del pagamento, quelli dell’esercente, la data e l’ora dell’acquisto con il relativo importo.
L’Agenzia delle Entrate ha inoltre specificato quali sono i documenti da presentare in caso di acquisto tramite carta di debito o credito: oltre all’importo dell’acquisto, sarà necessario conservare e presentare anche la ricevuta di avvenuta transazione.
Non sono invece ammessi al Bonus mobili gli acquisti effettuati tramite assegno bancario, contanti, o altri mezzi di pagamento.